Laboratorio

Il Laboratorio di Giuseppe Beretti si occupa della conservazione e del restauro del mobile italiano d'arte dalle origini rinascimentali sino all'Ottocento. Lo fa dal 1990 negli spazi che furono già di una vecchia bottega di falegnameria del quartiere Isola di Milano. L'approccio e il metodo della sua attività, alla quale Giuseppe Beretti affianca lo studio della storia del mobile italiano, prendono l'abbrivio da un concetto illuminante della Teoria del restauro di Cesare Brandi: "il restauro costituisce il momento metodologico del riconoscimento dell'opera d'arte". Il farsi quotidiano del laboratorio, improntato alle tecniche e alle prassi operative del moderno restauro, si lega indissolubilmente al lavoro di ricerca per il quale ebanisteria, intarsio, intaglio, lacche e dorature sono le antiche tecniche attraverso le quali le idee si fecero forma nel legno, nel solco di una tradizione che nei secoli ha reso il mobile italiano sintesi d'equilibrio tra piacere estetico e utilità d'uso.


Ultimi contributi

Bononi “grande e primario”

“Bisogna riconoscerlo come una delle menti più raffinate del suo tempo” scrisse Jakob Burckhardt nel 1855 dopo aver visitato la chiesa di Santa Maria…

Winckelmann milanese

La mostra allestita presso la Sala teresiana della Biblioteca Nazionale Braidense e curata da Aldo Coletto e Pierluigi Panza, ricostruisce la storia della prima…

L’utopia infelice

L’antica maledizione cinese di dover vivere tempi interessanti investì in pieno Franco Russoli. Nato a Pisa nel 1923 gli toccò di vivere la giovinezza durante…